multiplier event

Ultimo meeting del progetto europeo SoCot

A Szombathely, Ungheria, è in corso il project meeting finale del progetto europeo SoCoT– Social competence training and other supporting measures in newly developed training courses (24-25 agosto 2016).

Il progetto SoCoT ha sviluppato un corso per l’aggiornamento e la riqualificazione del curriculum di:

  • Giovani e adulti svantaggiati con disagio psicologico che non hanno partecipato

a corsi di formazione in scuole/centri d’impiego;

  • Formatori e docenti.

Gli obiettivi del progetto sono:

  • Attuare misure innovative di orientamento per motivare giovani e adulti verso percorsi di riqualificazione e aggiornamento professionale;
  • Fornire informazioni sull’accesso ai servizi per l’apprendimento permanente;
  • Offrire opportunità di apprendimento personalizzato per i singoli discenti (pianificazione della carriera);
  • Accrescere le possibilità di giovani e adulti nel mercato di lavoro;
  • Sviluppare un workshop di formazione per docenti/formatori/coaches finalizzato a motivare i discenti.

Il 24 agosto si è aperto il project meeting finale di SoCot e si è svolto un nuovo evento moltiplicatore per la diffusione del progetto. La sede del meeting è il Park Hotel Pelikán, a Szombathely, in Ungheria. Ad ospitare i partner del progetto è SAVARIA Vocational Training Center (Coordinator).

Socot press conference
press conference


E’ in arrivo il corso Compass!

Inizierà ad ottobre 2016 il corso online gratuito di Compass, progetto europeo nato per “costruire e sviluppare un modello di formazione indirizzato alla creazione e determinazione di un nuovo profilo professionale che possa rispondere ai bisogni emergenti del mercato del lavoro dell’Unione Europea: un Sustainable conversion consultant, un professionista in grado di muoversi all’interno di contesti locali e globali e di capire e sviluppare scenari di transizione verso una sostenibilità ambientale e sociale.”

Per le novità sul progetto e sulla proposta formativa è disponibile la newsletter: COMPASS NEWSLETTER LUGLIO

Il corso è composto da 80 ore di attività e-learning (ottobre – dicembre 2016) e attività pratiche sul campo (novembre 2016 – gennaio 2017). 50 professionisti disoccupati provenienti dalla Bulgaria, Italia, Croazia, Romania e Germania potranno partecipare gratuitamente al corso. Le candidature e le informazioni sul processo di selezione verranno pubblicate ad inizio settembre sul sito ufficiale del progetto:

2016-07-14 10_40_37-Home - Benvenuti su projectcompass!

 

 

CONTACT

Il progetto C.O.N.T.A.C.T. promuove la denuncia dei discorsi e dei crimini d’odio

C.O.N.T.A.C.T. (Creating an Online Network, monitoring Team and phone App to Counter hate crime Tactics) è un progetto finanziato dalla Commissione Europea e capeggiato dall’Università di Cipro, che ha l’obiettivo di promuovere gli atti di denuncia e di monitorare  i cosiddetti discorsi d’odio online e i crimini d’odio. L’obiettivo finale è dunque quello di sostenere la lotta ai fenomeni criminosi di matrice razziale, etnico-religiosa, di orientamento sessuale e di genere che sono alla base di questi crimini.

Ricerche condotte dall’UE dimostrano infatti che:

  • Il crimine d’odio spesso non viene considerato un vero reato
  • Questo comporta una significativa mancanza di denunce dei discorsi basati sull’odio e dei crimini d’odio
  • Questi fenomeni sono, specialmente online, in crescita in molti paesi
  • Gruppi di estrema destra e partiti politici che utilizzano come slogan l’odio verso determinati gruppi di persone stanno purtroppo prendendo piede in tutta Europa.

Il progetto C.O.N.T.A.C.T. coinvolge diverse Università e ONG di 10 paesi dell’U.E. (Cipro, Danimarca, Grecia, Italia, Lituania, Malta, Polonia, Romania, Spagna e Regno Unito) e procederà a condurre una ricerca sullo stato delle leggi in  materia di crimini d’odio in ogni paese partecipante, alla creazione di una piattaforma web e di una app per la segnalazione  e la registrazione di casi di discriminazione basata sull’odio, e provvederà a sviluppare attività educative e formative rivolte ai giovani, ai professionisti nel campo dei media,  alle autorità pubbliche e alle forze dell’ordine per aumentare la consapevolezza di questo fenomeno e prevenirne la diffusione.

 

CONTACTLogo_EU_Funding

 

La definizione di cosa costituisce un crimine d’odio varia da paese a paese. La legislazione dell’Unione Europea in materia di odio etnico-razziale e religioso è contenuta all’interno della Decisione Quadro del Consiglio 2008/913/GAI sulla lotta contro talune forme ed espressioni di razzismo e xenofobia mediante il diritto penale. Questo atto obbliga gli stati membri UE a punire condotte intenzionali che:

  • Incitano pubblicamente alla violenza o all’odio verso un gruppo di individui sulla base della razza, colore della pelle, religione, discendenza oorigini etniche o nazionali;
  • Commissionano le suddette azioni attraverso la disseminazione e la distribuzione pubblica di opuscoli, immagini o altro materiale.

Inoltre l’atto afferma che per crimini diversi da quelli menzionati sopra, gli stati membri devono prendere le misure necessarie per assicurare che la motivazione razziale e xenofobica sia considerata una circostanza aggravante o che venga presa a carico dai tribunali quando determinano le pene per le infrazioni.

Un altro documento fondamentale riguardo la legislazione europea in materia di odio etnico-razziale e di omofobia è la Risoluzione del Parlamento Europeo del 14 marzo 2013 (2013/2543(RSP) sul rafforzamento della lotta contro il razzismo, la xenofobia e i reati generati dall’odio, in cui si sottolinea il crescere di fenomeni di crimini d’odio e si chiede agli stati membri di adottare o incrementare le misure atte a tutelare i cittadini da fenomeni di odio etnico-razziale, religioso o di orientamento sessuale.

Le legislazioni nazionali di alcuni stati membri vanno oltre questi standard UE nel garantire una protezione maggiore alle vittime di crimini d’odio, mentre al contrario in altri paesi UE non vi sono sufficienti leggi a tutela dei cittadini da crimini basati sull’odio etnico-religioso o di orientamento sessuale.

Solo denunciando i crimini e i discorsi d’odio alle forze dell’ordine e diffondendo consapevolezza di cosa siano i crimini d’odio come fa il progetto C.O.N.T.A.C.T. si può affrontare il problema e si può agire contro i suoi responsabili.

List of Partners:

Cyprus: University of Cyprus; Aequitas

Denmark: Syddansk Universitet /University of Southern Denmark

Spain: Asociacion Llere

Italy: Cesfor

Romania: Qvorum – Asociaţia Institutul pentru Democraţie Participativă Euro Qvorum

Poland: Uniwersytet Łódzki / University of Lodz

Malta: the People for Change Foundation;  University of Malta

Lithuania: Europos humanitarinis universitetas / European Humanities University

Greece: Hellenic League for Human Rights

United Kingdom: UKREN

CONTACT

Meeting di Toledo – 30 maggio 2016

CONTACT
Meeting di Toledo – 30 maggio 2016
13321131_1276887082338681_41527850_o

Arrivederci Roma :)

Hello everyone!

After lived another week, here we are again to show you the great opportunities that we enjoy.

Again, we visited two tourist spots highlighted in the city of Rome, that is, the Vatican and the Pantheon.

On the Vatican we could observe various places such as St.Peter  court. It’s basically this square were all the attractions are concentrated, such as the Obelisk of the Vatican, an important building that has an interesting history. Legend says that it indicates the approximate location of where  was crucified St. Peter. We could also observe the inside of the basilica of St. Peter, where we can find the main works of art of the XV, XVI, XVII, created by the hands of Michelangelo and Bernini.

13324144_1276887122338677_1661809728_o

During this week we have gained more time due to the holiday, we had the opportunity to also visit the Pantheon. It is one of the best preserved ancient Roman structures and has been used as a church dedicated to à “Santa Maria e os Mártires” officially called Santa Maria dei Martiri.

13324029_1276887859005270_1323016224_o

 

 

13313367_1276887835671939_1605117455_o

Since this great adventure is about to end, we can then conclude that all these experiences that the Erasmus + provided us was undoubtedly an asset in all aspects both personal and professional.

Today we are proof that everything is obtained. We just need to fight!  We managed to face all challenges, test all our limits and fight for our goals, away from our confort zone and all those who were part of our daily lives. We are above all satisfied, for we can finish this experience with great success. With a full baggage of experiences, new knowledge and strength to face the labor market,  We said goodbye  with great satisfaction of all those who helped us finish our formation.

Special Thanks to the Professional School Profitecla and Cesfor group for the opportunity given by the required confidence and  for all the support and greeting. We will certainly remind all these actions for the rest of our lives.

Thank you !

Gabriele Giampieri, Pablo Tempesta, Gloria Di Sandro, Flavia Aliberti.

13351096_1277552615605461_2097256432_o

 

13288233_1274161252611264_2013476182_o

The first time exploring rome

Again, hello everyone!

Being already in the second week of this great adventure we can already say that we are part of this city, because we feel no doubt more acclimatized and more comfortable, including the Transport routes and their respective schedules. During this week Cesfor provided the whole group, a guided visit to one of the largest tourist attractions in Rome, the great Colosseum, a point which is seen as a symbol of the Roman Empire, one of the best examples of their architecture.

13275752_1273504266010296_1318550566_nThe respective visit was then scheduled for noon, with the meeting at the exit of the metro station Colosseo, where we also know our tourist guide, Francesca. After that, we follow in direction to the Roman Forum where we had opportunity to visit the Ancient Rome (ruins) and watch one of the main squares. This forum (square) is known through its rectangular peculiar way, surrounded by the ruins of several public buildings of great cultural importance.

13313924_1274161615944561_1215867977_oAfter exploring and observing this square we head along with Francesca, in direction to the Colosseum where we were able to enjoy an explanation of the whole story that this monument transmit and observes it.

Another opportunity to which we can enjoy this week, was also a visit to one of the largest and most famous fountains of Rome, or the Trevi Fountain.

13288460_1274161382611251_1201041391_o

This fountain is well known to be a favorite spot for couples in love or falling in love in the Eternal City. It is the end point of the city, which becomes the return due to the legend that foreigners, outsiders, tourists when visiting Rome, should throw a coin into the fountain so that they can return.

13288193_1274161119277944_1238251121_o